Come scegliere le librerie a parete

Dopo aver comprato casa o scelto il proprio appartamento in affitto, subentra un grande dilemma, scegliere l’arredamento!

Come si può fare per non commettere errori?

Il realtà è più semplice di quel che si pensa; innanzitutto è utile scegliere uno stile ben preciso e poi giustamente fare i conti col budget.

Armonia nell’arredare non significa scegliere lo stesso colore e trovarlo in ogni mobile, ma saper accostare colori e materiali diversi in un unico ambiente senza che nulla stoni.

 

Le pareti

 

Oltre all’arredamento è importante valutare il colore delle pareti, lasciare tutto bianco e arricchire con molti mobili e dare tocchi di colore qua e là a fare arredamento senza riempire troppo con i materiali.

Un sogno che hanno in molti è la libreria a parete, una sorta di angolo magico dove riporre libri e soprammobili, che sia bella ed ordinata, in quanto viene posta nella zona giorno, quindi sempre in bella mostra.

E quindi come scegliere la libreria a muro adatta?

 

Stile della libreria a parete

 

Ce n’è per tutti i gusti, di tutte le dimensioni, colori, stili e materiali; la libreria a parete spesso viene fatta addirittura su misura, in modo da sfruttare lo spazio in maniera impeccabile.

Ci sono due stili chiave che sono il classico e il moderno; il primo è adatto soprattutto per chi opta per un carattere più antico o tradizionale, quindi i colori saranno dal ciliegio al naturale e sicuramente il materiale sarà legno.

Nel secondo caso invece seppur mantenendo una linea semplice e lineare, ci sono svariati tipi di libreria moderna a parete; in genere si può trovare con colori neutri, dal tortora al nero al bianco, ma si può anche osare con colori accesi.

 

Muro di libri

 

La libreria a parete non è altro che un muro di libri, un mondo fantastico per chi adora la lettura o semplicemente un arredamento sofisticato.

Avendo un grosso impatto sulla stanza che la ospita, questo tipo di libreria deve essere ben studiato, non soltanto scegliendo materiali, stili e colori perfetti ma anche sapendo organizzare poi i libri, eventualmente i soprammobili e qualche piantina o cornice, in maniera ben armonizzata, lineare, altrimenti sembrerà tutto quanto messo lì senza un perché.

E’ necessario quindi trovare un equilibrio tra grandi volumi e libri più piccoli, tra la lettura e l’oggettistica; la disposizione deve dare respiro e non opprimere l’intera stanza.

 

Tocco di stile

 

Per dare più carattere alla libreria a parete ci sono diverse idee, basta trovare quella che si abbina di più; sarebbe davvero un tocco efficiente e di stile aggiungere un’illuminazione a led, che appunto renda la libreria più luminosa e sofisticata.

Un’altra cosa che si può aggiungere, sia per effetto wow sia per utilità, se si tratta di una libreria che arriva al soffitto, è sicuramente una bella scala essenziale scorrevole lungo tutta la parete.

All’interno della libreria, se vogliamo, possiamo anche optare per lasciare uno spazio abbastanza ampio da incastrarci un televisore.

Oppure potremmo inventare una libreria a parete per sfruttare lo spazio attorno ad una porta, creando così una libreria a ponte.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi