Chi Si Occupa della Musica al LunaPark

Non c’è festa, sagra o evento di paese senza le coloratissime, sonorosissime, divertentissime giostre. Premetto, sono un fan delle attrazioni adrenaliniche. Sono sempre stato attratto dai colori, dai suoni, dagli odori, insomma dall’atmosfera magica e a tratti fiabesca dei Luna Park. Mi piace persino il rumore dei generatori, presenze indispensabili, invisibili agli occhi ma molto rumorosi.

Già, che bello il Luna Park. Ho sempre adorato ad esempio sparare alle lattine. Solo dopo anni di esperienza maturata sul campo però, ho finalmente capito che se vuoi il peluche gigante, non devi buttarle giù tutte, ma bensì sparare circa 200 colpi per un totale di 100 euro.

 

Chi Si Occupa della Musica al LunaPark

 

Ma la mia attrazione preferita resterà per sempre “La filibusta”. Avete presente quel galeone dei pirati che fa su e giù, beh quella è in assoluto la più figa.

Avrete dunque capito che le giostre mi piacciono tutte! Tutte meno il Crazy Dance, quello mi fa venire la nausea! (Mi perdonino i gestori di questa attrazione per la cattiva pubblicità). Ho anche provato ad indagare per trovare una spiegazione a tutto ciò. Non credo che la causa scatenante sia la combo CRAZY DANCE + STOMACO PIENO, poichè ho provato a salirci anche a stomaco vuoto e il risultato non è cambiato..

Esatto, stomaco pieno, come fai a non assaggiare nulla? Impossibile. Qui puoi trovare davvero di tutto, dolce, salato, amaro, piccante, croccante. Ma cosa si mangia durante la “festa patronale”? Dalle mie parti il menù tradizionale prevede:  PANINO COMPLETO, SGAGLIOZZE, CALDARROSTE, CREPES ALLA NUTELLA, LUPINI, OLIVE, PISTACCHI, ZUCCHERO FILATO, il tutto accompagnato dalla immancabile PERONI.

Ma non siamo qui per parlare di cibo, c’è un grosso dilemma, ben più importante che non mi fa prender sonno. La domanda è:

Perchè le colonne sonore delle attrazioni sono sempre le stesse? Mi riferisco a canzoni come SATISFACTION, DROP THE PRESSURE, BLUE, TELL ME WAY, UP AND DOWN, PAPI CHULO, OBSESSION. Sia chiaro, non ho nulla contro la musica Dance e Commerciale, ognuno ascolta ciò che gli pare. Ma la realtà dei fatti è questa. Che tu sia sul bruco mela, sull’autoscontro o sul tagadà, la musica non cambierà. Mi scuso per queste rime baciate, erano del tutto involontarie.

Ora, mi sono fatto un’idea tutta mia a riguardo. Indagando a fondo ho notato che tutte le attrazioni hanno lo stesso cd e ho anche dei sospetti su chi sia il colpevole. Secondo me il primo cd è stato masterizzato da uno di quei tizi che ti strappa il biglietto e allaccia la cintura. Che poi ha provveduto alla distribuzione capillare sottobanco a tutte le altre attrazioni. Non ho abbastanza prove a riguardo, quindi i miei restano solo dei sospetti per il momento.

Non divaghiamo, tornando a noi, avete idea di cosa voglia dire sentire sempre le stesse canzoni? Per farvi un esempio stupido è come se nella vostra auto aveste un solo cd che ascoltate in loop, tutti i giorni, dal 2000.

Ora provate per un minuto a mettervi nei panni di chi, in questi posti, ci lavora. Noi bene o male le ascoltiamo solo una volta l’anno, possiamo sopravvivere. Ma chi ci lavora? Beh chi ci lavora assume queste 20 canzoni (20 ad essere buono)in dosi massicce tutti i santissimi giorni! Come diavolo fanno a sopravvivere? Questo è il vero MISTERO!(Enrico, indagaci su).

In conclusione, una soluzione ci sarebbe. Promuovendo l’iniziativa: Regala l’abbonamento Spotify al tuo giostraio di fiducia. Basta poco, puoi fare tanto, per te, per i tuoi figli e per chi al Luna Park ci lavora.

PS volevo salutare lo speaker del tagadà, sono cresciuto con le sue massime quali: “RAGAZZINO STAI SEDUTO” e “ADESSO LO FACCIAMO AL CONTRARIO” “SIGNORINA COSA SONO QUELLE DUE COSE CHE SI MUOVONO?”. Frasi che indelebili resteranno impresse per sempre nella mia memoria.

Prendete posto signori, altro giro, altra corsa.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi