Home / Lifestyle / La resistenza al sisma delle case prefabbricate in legno

La resistenza al sisma delle case prefabbricate in legno

Le case prefabbricate in legno sono edifici sempre più richiesti ed utilizzati in Italia. Negli ultimi tempi, infatti, il mercato edilizio italiano è stato interessato da un vero e proprio boom: sono sempre di più gli italiani che scelgono di abitare in una casa in legno.

Del resto, i sistemi prefabbricati sono in grado di donare tantissimi benefici ai loro ospiti. E allora, andiamo a scoprire insieme quali sono gli aspetti positivi di una casa prefabbricata: nel nostro articolo ci soffermeremo, in particolar modo, su un tema di grandissima attualità ovvero sulla resistenza agli eventi sismici di questi edifici.

Case prefabbricate in legno: gli aspetti da considerare

Fortemente diffuse in Giappone, le case prefabbricate in legno sono particolarmente resistenti alla propagazione delle onde sismiche. Del resto, i giapponesi ci hanno sempre “visto lungo” ed hanno costruito edifici in legno fin dall’antichità proprio per proteggersi da un territorio altamente sismico. I giapponesi, in particolare, hanno sempre utilizzato il bambù nelle loro costruzioni ma anche il più comune legno è dotato di incredibili proprietà anti-sismiche.

Il legno, infatti, ha una elevata capacità di assorbire i movimenti determinati dalle onde sismiche ed ha una eccellente elasticità. Inoltre, le case prefabbricate in legno sono molto più leggere rispetto alle costruzioni tradizionali. La leggerezza degli edifici determina due importanti effetti: per essere costruite, infatti, le case in legno non hanno bisogno di poggiare su fondazioni particolarmente profonde.

Gli edifici prefabbricati in legno, infatti, poggiano su piattaforme di cemento e, dunque, sono “appoggiate” sul terreno. Ciò comporta che, in caso di sisma, la struttura portante della casa prefabbricata in legno non subirà importanti danni.

Inoltre, essendo un materiale molto leggero, il legno subisce in maniera molto blanda la forza distruttiva che si sprigiona in caso di evento sismico. Infine, un altro aspetto da non trascurare è che, in caso di piccoli danni causati da un terremoto, la casa prefabbricata e realizzata in legno sarà molto più semplice da riparare: gli edifici in legno, infatti, possono essere riparati semplicemente sostituendo le parti danneggiate dal terremoto, con costi molto più contenuti rispetto a quelli necessari per riparare un edificio in calcestruzzo dopo un evento sismico.

Detto ciò, il legno è un materiale isolante, sia dal punto di vista termico (permette, dunque, di abbattere i costi della bolletta del gas), sia dal punto di vista acustico, e si conferma, quindi, come uno dei materiali migliori per la realizzazione di una casa ecologica e rispettosa dell’ambiente.